****************************************************************************************************************************************************


HOME--------------------INFISSI in ALLUMINIO------LAVORI in LEGNO

lunedì 28 maggio 2012

La Terra dei Piccoli

Rinunciare alla crescita per l’equilibrio puntando sulla bioeconomia ci consentirà di non intaccare le risorse delle generazioni future e di consegnare un mondo più intatto, più sano e meno contaminato ai nostri bambini. E a Terra Futura i bambini avevano di che giocare e sperare in un mondo più pulito, coccolati da un clima allegro e disteso. La Terra è dei piccoli. Ancor prima che nascano. Non a caso le donne dell’associazione Mamme per la salute e l’ambiente onlus combattono per tutelare il latte materno dai contaminanti ambientali. Abbiamo incrociato le modelle vestite con gli abiti di riciclo creativo realizzati dalle mamme per attirare l’attenzione sull’allattamento naturale. Nella Terra dei piccoli era stata inoltre predisposta un’area destinata all’allattamento munita di fasciatoio, oltre alle aree gioco ed ai diversi laboratori ludici e didattici destinati a genitori e bambini. Nell’area tessile erano esposti diversi prodotti per la prima infanzia realizzati con materiali atossici ed anallergici per avvolgere i bimbi in tessuti naturali, sicuri e confortevoli. Allo stand di Vivere Green, dove abbiamo incontrato anche il disidratatore di rifiuti umidi, faceva bella mostra di sé un vasino in cartone riciclato. Mi spiegano che è una soluzione più pratica e rapida, oltre che ecologica, per abituare il bimbo al vasino. Quando la famiglia è fuori casa, infatti, il bimbo perde
quell’atmosfera tranquilla e quella routine che accompagna un passaggio così cruciale qual è quello dal pannolino al vasino. Il vasino in cartone, completo di sacchetto igienico in mater-bi, non deve essere lavato come quello in plastica e per i bimbi è una soluzione accolta da meno diffidenza rispetto a quelle “arrangiate” che si sperimentano spesso fuori casa.
Per non rischiare di tornare al pannolino per quieto vivere ogni volta che si è lontani da casa, Pipin, distribuito dalla Rever96, può offrire una valida alternativa. Gli animaletti stampati sul cartone poi renderanno l’operazione pupù meno ansiogena per il bimbo. Per instillare nei bimbi l’amore per le energie pulite e rinnovabili i giochi solari in legno, animati da un pannello fotovoltaico in miniatura, ed eolici, alimentati dall’energia polmonare. Fantastici. Tirano fuori il bimbo rinnovabile che è in ognuno di noi. Sì, confesso: ci ho trascorso qualche minuto in più in quello stand ma dopo i convegni su bioeconomia e green economy dovevo pur giocare un po’! E a mia discolpa, c’era scritto dai 3 ai 99 anni! Ci rientro, ancora per qualche anno almeno. E ancora: i rompicapo in legno, le case delle bambole in cartone riciclato, ricordavano molto quelle di cui vi parlavamo qui, davvero belle e pratiche da trasportare, perché sono più leggere di quelle tradizionali. Inoltre lasciano spazio alla creatività dei bimbi perché il cartone si può colorare e disegnare. Per i bimbi c’era anche il vino: succo d’uva biologica 100%, analcolico, ricco di antiossidanti, per regalare ai più piccoli, che vogliono sempre provare il vino dei grandi, un’ebbrezza solo immaginata, priva di rischi.
FONTE

Nessun commento: