****************************************************************************************************************************************************


HOME--------------------INFISSI in ALLUMINIO------LAVORI in LEGNO

giovedì 20 novembre 2014

Poste Italiane, ma anche no

Alle file in posta si osservano tante cose, ieri questa............Ce crisi, ce grossa crisi e tutti tentiamo di sbarcare il lunario, alcuni di noi, grazie anche i genitori, abbiamo buoni a termine( 30 anni) .
Molti per esigenza, gia a 25° anno son costretti a cambiarlo.....il classico da 1milione di lire al 30° anno è pari a 5500euro, ritirarlo 5 anni prima è circa 4200euro.
Bene, prima di continuare va ricordato che, tale somma è decurtata del 13%(trattenuta fiscale), parliamo di circa 900euro!!! fino al 1986 la trattenuta era de 6%, poi hanno ben pensato di aumentare, raddoppiare il pizzo.
Allora, abbiamo esigenza di ritirar prima il buono, gli operatori ben istruiti pero si attivano subito, giustamente avvisano della non scadenza, e propongono di aprire un prestito a 5 anni , un prestito di 4mila euro per far fronte alle spese, per poi versare circa 5mila euro in 5 anni e recuperare 500 euro a cambio futuro de buono.
Sembrerebbe buono, ma, 1, continua per altri 5 anni il pizzo del 13%, 2, si crea altro "debito" facendo un prestito(x interessi) , che udite udite, le poste italiane appoggiano satelliti di deutch bank!!!! paghiamo interessi ai già salassatori tedeschi!!

Nessun commento: