****************************************************************************************************************************************************


HOME--------------------INFISSI in ALLUMINIO------LAVORI in LEGNO

martedì 12 marzo 2013

Indigestione

Rifiuti: oggi viaggiamo intorno a 1,8kg/abitante/giorno, occorre arrivare come minimo a 0,7kg/abitante/giorno, "forzatamente", visto il problema socio-economico-ambientale(no discarica-no sprechi-e tutela del territorio), poi intensificare la "corretta gestione"e nel mentre si sta piu "leggeri", piu soldi, piu lavoro da offrire(diminuendo di 10 volte il conferimento,in comuni come Forio o Ischia, si risparmierebbero non meno di 1 milione di euro annui ).
Non è utopia, già accade altrove
 Solo coinvolgendo le persone in un processo di cambiamento si possono ottenere risultati eccezionali. Il problema dei rifiuti è politico: la raccolta "deve" essere gestita dal comune e solo il comune ha il potere di migliorarne la qualità. E Ogni volta che acquistiamo un prodotto, nel prezzo è compreso il costo dell’imballaggio. Il Conai è il consorzio nazionale degli imballaggi, ed è tenuto a riscuotere questo prezzo e a tenerlo in cassaforte per rigirarlo ai comuni sotto forma di contributi nel momento in cui, con la raccolta differenziata, viene restituito all’industria del riciclo.
Se ci ostiniamo per pigrizia o interesse a gettare tutto in discarica, siamo dei fessi, paghiamo due volte il prezzo dell’imballaggio, una volta per acquistarlo e un’altra per tenerlo nascosto negli immondezzai!!!

2 punti immediati:

  1. Altro passaggio attuabile nell immediato visto il reale stato d emergenza isolano e campano( 650mila euro al giorno di multe UE), le 6 amministrazioni devono deliberare immediatamente ai negozi/attività, l obbligo della vendita parallela di prodotti alla spina(almeno i detersivi). 
  2. Alcuni comuni già l hanno scritto ma non deliberato da anni, occorre sgravare del circa 25% (sulla TARSU/TARES)l auto smaltimento della frazione umida( compostaggio).

Nessun commento: