****************************************************************************************************************************************************


HOME--------------------INFISSI in ALLUMINIO------LAVORI in LEGNO

lunedì 23 luglio 2012

Al via un progetto sul risparmio energetico nei piccoli comuni

Grazie all'intesa tra gruppo Beghelli e l'associazione Paesi Bandiera Arancione, piccole località turistiche potranno avviare un progetto di efficientamento del proprio impianto di illuminazione stradale. L'iniziativa prevede il riscorso ai Led (ma non sempre) e la modulazione del flusso luminoso durante la notte.

Ridurre consumi e costi legati all'illuminazione stradale, migliorando la qualità della luce erogata. È l'obiettivo del protocollo d'intesa stipulato tra il Gruppo Beghelli e l’associazione Paesi Bandiera Arancione, che riunisce piccole località turistiche a cui il Touring Club Italiano ha assegnato il proprio marchio di qualità turistico-ambientale. Migliorare l'illuminazione, risparmiando L'obiettivo è quello di offrire alle amministrazioni comunali condizioni agevolate per avviare progetti di ammodernamento del proprio parco lampioni, migliorando l'illuminazione pubblica e riducendo i consumi di energia. «L'iniziativa trae ispirazione dall'esperienza del gruppo Beghelli negli apparecchi a forte risparmio energetico per l'illuminazione degli interni – ci spiega al telefono il tecnico Miro Siccardi – Visti i risultati ottenuti, ora si è pensato di proporre una soluzione simile anche per le lampade stradali». In pratica, i comuni aderenti potranno ottenere gratuitamente un progetto di restyling del sistema di illuminazione, realizzato fianco a fianco con gli stessi tecnici comunali. L'azienda si impegna a garantire una qualità di illuminazione migliore o uguale alla situazione attuale, ma con un risparmio di energia che varia da caso a caso. L'investimento, qualora l'amministrazione decidesse di accettare la proposta, potrà essere finanziato attraverso una fideiussione e ripagato gradualmente grazie ai risparmi in bolletta. Non solo Led Per garantire il taglio dei consumi, i tecnici Beghelli installeranno lampade a Led, ma anche dispositivi Sap (Sodio ad alta pressione) ad altissima efficienza. «Pur avendo un'efficienza elettrica più alta (130/140 Lumen emessi per Watt consumato, a fronte dei circa 110 delle lampade SAP, ndr), non sempre i Led presentano un'efficienza reale più alta delle lampade al sodio, e lo stesso vale per la qualità dell'illuminazione – spiega Siccardi – Quando si ha la possibilità di realizzare un impianto ex novo, scegliendo l'altezza dei lampioni e la distanza tra i pali, allora utilizzando i Led e progettando il sistema a dovere di può arrivare effettivamente a un risparmio energetico del 15%». Ma le cose cambiano quando ci si limita a sostituire le lampade, senza intervenire sulla disposizione dei lampioni. «Quando si sostituiscono le armature esistenti senza modificare altezza e distanza dei pali, con le lampade Sap è possibile modificare la regolazione a terra del flusso luminoso e ottenere una efficienza di illuminazione reale maggiore rispetto ai Led». Regolazione del flusso luminoso Non solo Led, dunque, ma consumi ridotti. Anche perché l'accordo con Beghelli prevede anche la manutenzione gratuita e, soprattutto, un sistema di telecontrollo dei lampioni che permette di regolare il flusso luminoso per ciascun punto luce. «Per prima cosa, è prevista la dimmerazione notturna, ovvero la riduzione del flusso luminoso nelle ore notturne in cui il traffico cala – spiega il tecnico – Quasi tutte le leggi regionali in materia di inquinamento luminoso la prevedono, e il nostro sistema permette anche di regolare il flusso in modo diverso da lampione a lampione, ad esempio lasciando più luce in corrispondenza di incroci pericolosi, o riducendola ulteriormente in zone poco frequentate, etc». «Siamo molto soddisfatti dell’accordo siglato con l’associazione Paesi Bandiera Arancione, realtà che rispecchia appieno gli obiettivi di sviluppo del gruppo Beghelli, volti a tutelare l’ambiente e sensibilizzare la comunità sui temi del consumo responsabile e della sicurezza domestica - commenta Gian Pietro Beghelli, presidente dell’azienda – grazie all’accordo, speriamo di contribuire a diffondere sul territorio italiano la nostra filosofia grazie a servizi integrati e tecnologie fortemente innovative ed efficienti».
FONTE 

Nessun commento: