****************************************************************************************************************************************************


HOME--------------------INFISSI in ALLUMINIO------LAVORI in LEGNO

martedì 2 novembre 2010

Gesti di ecologia quotidiana....

Nelle nostre case conserviamo,coltiviamo e alimentiamo un giacimento di energia.
E' così che dovremmo iniziare a considerare la pattumiera dove terminano la corsa gli scarti di cucina,lamette da barba ,il quotidiano del giorno prima e lattine vuote.
Benché i rifiuti ci consentano di risparmiare energia e risorse, visto che possono essere recuperati e riciclati, in Italia siamo soliti ragionare unicamente in termini di "emergenza" a causa delle gravi conseguenze ambientali provocate dai 2 cimiteri per rifiuti : le discariche e gli inceneritori.
Nelle prime finiscono i 2 terzi dei rifiuti urbani (341kg a persona l'anno ) , nei secondi il 9% circa (45kg a persona l anno).
E' vero che le tecnologie per la realizzazione degli inceneritori e discariche hanno fatto passi da gigante rispetto a qualche anno fà, ma il loro impatto sull' ambiente rimane rilevante in varie parti del paese : gli inceneritori emettono notevoli quantità di anitride carbonica e i residui dell' incenerimento contengono metalli pesanti che devono essere smaltiti a
parte , mentre per quanto riguarda le discariche , da esse possono fuoriuscire sostanze che inquinano il terreno e le falde acquifere. 
Quest' ultimo problema vale in particolare per le quasi 5000 discariche illegali censite dal Corpo Forestale dello Stato : 19 milioni di metri quadri  di superficie.
Le discariche autorizzate sono invece circa 1200, ma le compagnie di assicurazione , in genere , non se la sentono di assicurarle contri i danni ambientali per più di 20 anni.
Dai rifiuti non si ottiene energia solo attraverso il riciclo e l incenerimento.
Anche le discariche ,infatti, se costruite a regola d'arte possono rappresentare una risorsa energetica grazie al bio gas,un combustibile creato dalla fermentazione dei rifiuti organici e formant per 2 terzi da metano e 1 terzo di anitride carbonica.
Per uscire dal vicolo cieco di discariche e inceneritori , l ' aiuto che può dare il singolo cittadino consiste nelle 2 ERRE"Riciclare" la spazzatura tramite la raccolta differenziata e "Ridurre" la quantità di rifiuti prodotti.
Se il riciclo fosse fatto in maniera capillare  si potrebbe diminuire anche della metà la quantità di rifiuti che terminano nelle discariche e negli inceneritori , con notevoli ricadute positive sull' ambiente .
Ma dei 30 milioni di  tonnellate di rifiuti che si producono in Italia ogni anno (510kg a persona), quanti ne vengono riciclati???

Nessun commento: